STAFF

Alberto Marradi

Presidente onorario di Paideia





Alberto Marradi è stato professore ordinario di Metodologia delle Scienze Sociali presso le Università di Bologna (1981-86) e Firenze (1986-2011).  Nel 2013 è stato nominato professore emerito dal Rettore dell'Università di Firenze.
Dal 2001 dirige il Master in Metodologia di uno degli atenei di Buenos Aires.
Dai 2008 insegna nel dottorato internazionale di scienze sociali della Universidad de Buenos Aires.
Dirige dal 1987 la collana Metodologia delle Scienze Umane della Sezione di Metodologia dell'Associazione Italiana di Sociologia. È stato presidente del Committee on Conceptual and Terminological Analysis e vicepresidente del Research Committee on Methodology dell'International Sociological Association.
E' autore di Concetti e metodo per la ricerca sociale (3° ed. 1987), L'analisi monovariata (2° ed. 1995), Linee guida per l'analisi bivariata dei dati nelle scienze sociali (1997), Raccontar storie. Un nuovo metodo per indagare i valori (2005), Metodologia delle scienze sociali (2007). E' co-autore (con Carlo Tullio-Altan) di Valori, classi sociali, scelte politiche. Indagine sulla gioventù degli anni settanta  (1976);  (con Maria Fobert Veutro)  Sappiamo dire cos'è una sedia? (2002); (con Giovanni Di Franco) di Analisi dei fattori e analisi in componenti principali (2004) e di Factor Analysis and Principal Component Analysis ( 2013).
Ha curato numerose antologie:  Metascienza (1985); Costruire il Dato (1988); Las Ciencias Sociales seguirán imitando a las Ciencias Duras? Un Simposio a Distancia (2015); (con Giancarlo Gasperoni) Costruire il dato 2 (1992) e Le scale Likert (2003); (con Giampaolo Prandstraller) L'etica dei ceti emergenti (1996).

Giovanni Di Franco

Direttore



 



Giovanni Di Franco è Direttore della Scuola estiva sul Metodo e la Ricerca Sociale e dalla I^ edizione nel 2004 svolge ogni anno un modulo dell'offerta didattica. È professore associato, insegna Metodologia e tecnica della ricerca sociale presso il Dipartimento di Scienze Sociale ed Economiche della Sapienza Università di Roma. Dirige la collana La Cassetta degli Attrezzi. Tra le sue recenti pubblicazioni: Factor analysis and principal component analysis (2013 con Alberto Marradi); An alternative procedure for imputing missing data based on principal components analysis (2014); Toward a simple structure: a comparison of different rotation techniques (2014); Tecniche e modelli di analisi multivariata dei dati (2011); Dalla matrice dei dati all'analisi trivariata (2011); Il campionamento nelle scienze umane. Teoria e pratica (2010); L'analisi dei dati con Spss. Guida alla programmazione e alla sintassi dei comandi (2009); Corrispondenze multiple e altre tecniche multivariate per variabili categoriali (2006); L'analisi multivariata nelle scienze sociali (2003); EDS: esplorare, descrivere e sintetizzare i dati (2001). È curatore dei volumi Il poliedro coesione sociale. Analisi teorica ed empirica di un concetto sociologico (2014); Far finta di essere sani. Valori e atteggiamenti dei giovani a Roma (2006).

Felice Addeo

Resp. amministrativo della Scuola e docente



 



Felice Addeo è componente dello staff della Scuola estiva sul Metodo e la Ricerca Sociale dalla I^ edizione nel 2004. È ricercatore in Sociologia Generale presso l'Università di Salerno, Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione. È un metodologo con ampia esperienza di ricerche empiriche nel campo delle Scienze Sociali. Dal 2008 è professore di ruolo di Tecniche di Ricerca Sociale sulla Comunicazione e Metodologia e Tecnica della Ricerca Sociale, presso l'Università di Salerno. Dal 2011 è Indipendent Expert Reviewer per la Commissione Europea General Directorate for Research and Innovation. Tra le sue pubblicazioni: Addeo F., Bottoni G. (2014) Concetti e misure della coesione sociale; Addeo F., Esposito M. (2014) Collective Intelligence in Action: a Case Study of an Italian Fansubbing Community; Addeo F., Punziano G.  (2013) Le fallacie interpretative: un'insidia nelle ricerche ecologiche; Addeo F., Diana P. (2013) Raconter des «Histoires»: une approche mixte de la collecte et de l'analyse de données sur les valeurs; Addeo F. (2008) È normale la curva normale? Genesi e sviluppo di un mito; Addeo F., Montesperelli P. (2007), Esperienze di analisi di interviste non direttive; Mazzoni C., Castaldi L. e Addeo, F. (2007) Consumer behavior in the Italian mobile telecommunication market.

Gianmaria Bottoni

Tutor sede Tortorella e docente



 


Dottorando in Metodologia delle Scienze Sociali presso "Sapienza-Università di Roma" e Visiting  Scholar presso University of Utrecht - Department of Methodology and Statistics. Collabora, in qualità di Cultore della Materia, con le cattedre di Metodologia e Tecniche della Ricerca Sociale, Tecniche di Ricerca Sociale sulla Comunicazione e Metodologia delle Scienze Sociali presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell'Università degli Studi di Salerno. I suoi principali interessi di ricerca sono: Multilevel Analysis, Structural Equation Modeling, Multilevel Structural Equation Modeling, Multivariate Statistical Analysis, Coesione Sociale, Giovani ed Adolescenti, Immigrazione.

Paolo Diana

Resp. organizzativo e docente



 


Paolo Diana è componente dello staff della Scuola estiva sul Metodo e la Ricerca Sociale dalla I^ edizione nel 2004. Ricercatore e professore aggregato di Metodologia delle Scienze sociali presso il dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell'Università di Salerno.
Tra i suoi principali interessi di ricerca: immigrazione e questione abitativa, sviluppo locale, e-learning e Ict, webradio e nuove tecnologie, adolescenti e percorsi di socializzazione alla legalità.
E' membro della giunta del Cisus (Centro interdipartimentale per la diffusione delle scienze umane e sociali e per la costruzione di capitale umano) dell'Università di Salerno; responsabile dell'unità di ricerca italiana dell'Opme (Observatoire des pratiques médiatiques Emergentes), University Montpellier III Praxiling-UMR-CNRS; membro del Comitato scientifico dell'Osservatorio sulle politiche sociali del Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell'Università degli Studi di Salerno.
Tra le principali pubblicazioni: P. Diana, S. Strozza (2014), Strategie abitative degli immigrati nel casertano: la costruzione di una tipologia, in P. Donandio, G. Gabrielli e M. Massari (a cura di); D. Maddaloni, P. Diana (2014), El discurso sobre el desarrollo local en las zonas rurales. Una investigacìon en Irpinia; P. Diana, G. Bottoni, G. Ferrari (2014), Self-image and Self satisfaction: a research among southern Italian students using a battery of OSIQ items.

Angela Delli Paoli

Supporto amministrativo e alla comunicazione



 



Laureata con lode e menzione in Scienze della Comunicazione presso l'Università di Salerno, ha conseguito il dottorato di ricerca in Imprenditorialità ed Innovazione presso la Seconda Università di Napoli con la menzione di Doctor Europaeus. Nel 2008 è stata visiting researcher presso la London Business School.
Attualmente è assegnista di ricerca in Sociologia Generale presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione, Università degli studi Salerno. È responsabile dell'area Metodologia della ricerca e membro del comitato scientifico dell'Osservatorio regionale sulle Culture Giovanili istituito dal Settore Politiche Giovanili della Regione Campania presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell'Università degli studi di Salerno e componente del comitato scientifico e editoriale della collana Scienze Umane e Società (FrancoAngeli).
È stata docente in Relazioni Micro-Macro e Metodologia della ricerca in Master di I e II livello, corsi di dottorato, corsi di formazione universitaria e extrauniversitaria e ricercatrice in svariati progetti nell'ambito di programmi di respiro regionale, nazionale e europeo.
È autrice di vari contributi in opere collettanee e articoli internazionali. Tra le sue recenti pubblicazioni: Delli Paoli A. (2012), Social capital as the substantial concept of social network research. A methodology for a systematic literature review; Delli Paoli A., Leone S. (2014), Challenging conceptual and empirical definition of e-government toward effective e-governance; Delli Paoli A., Leone S. (2013), Youth information in a network society: the case of Youth Information Centers in Campania; vari contributi in Leone S. (2012) (a cura di), Nuove generazioni e ricerca sociale per le politiche giovanili. Percorsi dell'Osservatorio sulle Culture Giovanili in Campania.

Giovanni Paolo Ferrari

Collaboratore organizzativo sede Tortorella



 


Giovannipaolo Ferrari collabora nello staff della Scuola estiva sul Metodo e la Ricerca Sociale dal 2014. È Lecturer c/o l' I.T.I.C. (Institut des Technosciences de l'Information et de la Communication) dove insegna Metodologia della ricerca qualitativa, Comunicazione digitale e Sociologia dei media e dei nuovi media. Ph.D. Student in co-tutela tra il Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell'Università di Salerno in Italia e il Département des Sciences du Langage, I.T.I.C., Laboratoire Praxiling UMR 5267 CNRS dell'Université Paul Valèry Montpellier III in Francia. I suoi interessi di ricerca si concentrano sullo studio e l'analisi delle nuove pratiche professionali nei nuovi media e, in particolare, nei social media, sulla cultura digitale, la crossmedialità, la convergenza culturale e tecnologia tra nuovi e vecchi media e i nuovi linguaggi della comunicazione.

Stefania Leone

Resp. comunicazione e programma culturale



 


Stefania Leone è componente dello staff della Scuola estiva sul Metodo e la Ricerca Sociale dalla I^ edizione nel 2004. Dal 2006 è ricercatrice in Sociologia generale e docente titolare degli insegnamenti di Teoria e tecniche della Comunicazione Pubblica e di Analisi delle Istituzioni e dei Processi Sociali presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell'Università di Salerno.
Gli interessi di studio e i lavori pubblicati riguardano l'interazione, le relazioni tra attori sociali pubblici e privati, la comunicazione e la valutazione dell'azione pubblica e dei processi di policy. È autrice delle monografie: Erving Goffman: formazione e percorsi di ricerca(2009), Nuove prospettive del sistema universitario pubblico. Modelli, soggetti e relazioni (2005) e Stili di vita. Un approccio multidimensionale(2005). Tra i lavori più recenti: Delli Paoli A., Leone S. (2015), Challenging conceptual and empirical definition of e-government toward effective e-governance; Leone S. (2013) L'espressività creativa come specchio magico della partecipazione nella cittadinanza attiva; Leone S. (2012) (a cura di) Nuove generazioni e ricerca sociale per le politiche giovanili. Percorsi dell'Osservatorio sulle Culture Giovanili in Campania; Leone S. (2012) La relazione speculare tra identità e alterità:  dialogo e riconoscimento tra riflessi e ombre. È responsabile scientifico e coordinatore dell'Osservatorio Comunicazione Partecipazione e Culture Giovanili (OCPG). Da anni è impegnata in programmi e progetti di tirocinio sia come Componente di Comitati Tecnici regionali sia come delegata per il Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione ed è componente del Tavolo scientifico Fund raising dell'Ateneo salernitano.

Gabriella Punziano

Resp. sede Terravecchia, tutor e docente



 



Gabriella Punziano è componente dello staff della Scuola estiva sul Metodo e la Ricerca Sociale dal 2014. È dottore di ricerca in Sociologia e Ricerca Sociale presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell'Università degli Studi di Napoli Federico II e, presso il medesimo Dipartimento, è cultore di materia per gli insegnamenti di Metodologia della Ricerca Sociale, Tecniche di ricerca sociale, Metodi per l'analisi della comunicazione e Valutazione delle Politiche. Attualmente è titolare di un post doctoral research grants biennale in Urban Studies presso il GSSI (Gran Sasso Science Institute) Istituto Nazionale di Fisica Nucleare – Center for advanced studies. Tra le sue ultime pubblicazioni  Welfare europeo o welfare locali? I processi decisionali nel sociale tra convergenza e autonomia (2012 – Diogene Edizioni Napoli); Content Analysis: tra comunicazione e politica (2013, a cura di, con Enrica Amaturo – Ledizioni Milano); I Mixed Methods nella ricerca sociale (2015, con Enrica Amaturo – Carocci Roma), The European Social Model Adrift (2015, a cura di, con Serena Romano – Ashgate London).

Fiorella Campitiello

Resp. social media



 



Fiorella Campitiello fa parte dello staff della Scuola Estiva dal 2015 e ricopre il ruolo di Social media manager.
Laureata in Sociologia e Politiche del Territorio presso l'Università degli Studi di Salerno nel 2014, ha successivamente collaborato per sei mesi al progetto "Web Radio Interation" presso l'Université Paùl Valéry III a Montpellier (Francia). Il progetto aveva l'obiettivo di studiare pratiche comunicative ed organizzative dei new media, con particolare attenzione al mondo delle radio e delle web radio, sia italiane che francesi. Appassionata e studiosa di web marketing e social media marketing, è attualmente titolare della ditta Campitiello Service srl e si occupa di marketing on line, amministrazione e gestione di servizi satellitari online.

Luigi Valanzano

Resp. informatico sede Terravecchia



 



Laureato in Scienze Politiche e delle Relazioni internazionali, è attualmente borsista presso il Dipartimento di Informatica dell'Università degli studi di Salerno.
Ha sviluppato competenze in analisi territoriale, rappresentazioni cartografiche, tecniche di georeferenziazione e sistemi GIS e WEBGIS grazie a percorsi di formazione avanzata post-laurea.
Ha conseguito la certificazione europea per i sistemi informativi geografici rilasciata dall'AICA (Associazione Italiana per l'Informatica ed il calcolo automatico).
È stato coinvolto come ricercatore e consulente per la cartografia, georeferenziazione e analisi di dati con il supporto di strumenti informatici su piattaforma ESRI ArcGis, in svariati progetti di respiro nazionale e regionale principalmente a cura dell'Osservatorio dell'Appenino Meridionale e del Laboratorio SIGOT (Sistemi Informativi Geografici per l'Organizzazione del Territorio) dell'Università di Salerno.
È stato docente di "Analisi dei dati territoriali con ArcGis" in corsi di formazione extrauniversitaria.
È autore di contributi scientifici in opere collettanee. Tra i più recenti: Valanzano L. (con altri) (2015). Qualità ambientale e produzioni certificate nel comune di Capaccio; Valanzano L. (con altri) (2014), Misura dell'efficacia del piano urbanistico (PRG) di Battipaglia attraverso un'analisi diacronica delle trasformazioni urbane, in AA.VV., Il governo della città nella contemporaneità. Le città come motori di sviluppo; Valanzano L. (con altri) (2014), Creatività e cultura. Le potenzialità della filiera culturale; Valanzano L. (con altri) (2013), Lo studio dell'evoluzione urbanistica di una città attraverso ArcGIS; Valanzano L. (con altri) (2012), Processi di sviluppo urbano e tecnologie informatiche di analisi dei dati territoriali: l'evoluzione urbanistica della città di Battipaglia e l'efficienza dei programmi di sviluppo urbano (PRG) attraverso la cartografia.